Come Riparare un Piccolo Ammacco di Carrozzeria con lo Stucco

Ammacco di Carrozzeria

Può capitare di provocare un piccolo ammacco alla propria automobile o di ritrovarsela così, senza sapere chi sia stato e senza avere quindi la possibilità di essere risarciti.

Oltre ad essere brutto da vedere dal punto di vista estetico, si tratta di un vero e proprio problema che potrebbe portare a complicazioni come infiltrazioni o ruggine che si diffonderà poi sul resto della carrozzeria.

La soluzione a questo problema è sicuramente quella di recarsi presso un esperto carrozziere (ma talvolta è sufficiente anche una piccola attività di manutenzione e riparazione) che potrà rimettere a nuovo la tua auto, ma se si tratta di piccole ammaccature sappi che è possibile ripararle anche autonomamente, risparmiando così una bella somma di denaro.

Vediamo allora come fare per riparare un piccolo ammacco della carrozzeria.

 

Materiale Necessario

Per prima cosa è necessario procurarsi tutto il materiale necessario che potrai trovare presso un negozio specializzato.

L’occorrente sarà:

  • Carta vetrata fine per scartavetrare la parte interessata;
  • Polish o qualora non fosse reperibile potrebbe andar bene anche della pasta abrasiva auto-lucidante;
  • Stucco specifico per la carrozzeria delle automobili;
  • Detergente specifico per automobili;
  • Un panno.

Come abbiamo visto si tratta di prodotti facilmente reperibili ed il loro costo totale sarà inferiore alle 50 euro. Ma non risparmiate sulla qualità dei prodotti da acquistare altrimenti tutti i vostri sforzi saranno vani e ti ritroverai a dover rifare nuovamente lo stesso lavoro.

Come Procedere

Puliamo attentamente la parte interessata utilizzando un detergente per auto ed asciugando accuratamente con un panno asciutto.

È ora il momento di procedere con la preparazione dello stucco. Questo passaggio è molto importante per la buona riuscita del tuo lavoro, quindi vi consigliamo di seguire attentamente tutte le istruzioni riportate sulla confezione. Per ottenere lo stucco necessario alla riparazione del danno sarà necessario diluirlo, secondo le istruzioni, con il suo reagente, mescolando bene il tutto si otterrà uno stucco dalla consistenza densa con la quale dovrai ricoprire attentamente l’ammaccatura stendendolo in maniera uniforme.

Lasciamo asciugare accuratamente e procediamo ora con rifinitura e verniciatura.

Con la carta vetrata fine andremo a livellare tutta la superficie della carrozzeria interessata fino a quando non vi sarà più alcun cenno sulla precedente ammaccatura, ma risulterà tutto molto liscio al tatto. Passiamo adesso il Polish o la pasta abrasiva e lasciamo asciugare.

Per terminare dovrai procedere con la verniciatura. Durante questo passaggio presta attenzione al colore della vernice spray che avrai scelto e confrontalo con quello della tua auto, verificando che siano identici. Dopo aver ottenuto questa conferma possiamo procedere alla verniciatura.

L’uso della Ventosa

Nel caso in cui l’ammaccatura si trovi su superfici piane come ad esempio lo sportello dell’auto e non vi siano graffi o perdite di vernice, potrai provare anche utilizzando questo metodo.

Tratta la superficie con dell’acqua bollente, magari riscaldandola in una pentola abbastanza capiente: in questo modo l’acqua calda offre il calore sufficiente per lisciare la vernice ed il materiale.

Aiutati poi con uno stura lavandini applicandolo sull’ammaccatura e poi tiralo verso di te. Vi sono grandi possibilità che utilizzando questo metodo la rientranza della carrozzeria torni ad essere come nuova.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*