Tre luoghi da visitare assolutamente ad Alba

cosa vedere ad alba

Città del tartufo e del buon cibo, Alba è un luogo che incarna appieno quello che è lo stile italiano che caratterizza i nostri borghi: arte, tradizione e cultura enogastronomica, il tutto incorniciato dalla bellissima architettura del centro storico, che ancora incarna il suo spirito medievale e gotico.

Alba è nota ai turisti soprattutto per la famosa Fiera del tartufo, che avviene in autunno ed attira appassionati dalle città vicine e anche dall’estero. Grazie a questo evento la città ha assunto molta fama tra le mete turistiche, ma questa notorietà è altresì alimentata dal bellissimo contesto in cui questa manifestazione si tiene ogni anno.

In questo articolo vedremo tre luoghi da visitare assolutamente durante un viaggio di uno o più giorni ad Alba, per conoscerne appieno la sua cultura e la sua storia accompagnando il tutto con del buon cibo.

 

Il Duomo

 

La Cattedrale di San Lorenzo è un bellissimo esempio di gotico italiano: apparentemente semplice e modesto dall’esterno, ma arricchito di bellissime navate imponenti, decorate e affrescate, con spazi ampi e grandi archi all’interno.

La facciata e tutta la superficie esterna è realizzata in mattoncini rossi, con qualche piccolo bassorilievo a decorare, un grande rosone al centro ed i pilastri che segnano la divisione in navate.

La chiesa per come la vediamo oggi ha ricevuto moltissime modifiche nel corso degli anni, specialmente nell’800. A questo periodo dobbiamo infatti la struttura e le decorazioni interne.

Tre altissime navate accolgono il visitatore, ognuna composta da quattro grandi campate decorate come se fossero un cielo stellato, divise tra loro da archi a sesto acuto. L’atmosfera al di sotto delle volte a crociera è bellissima, con giochi di luce dati dalle finestre e colori molto tenui e rilassanti.

Il coro è un’altra attrazione molto apprezzata. Composto da 35 scranni in legno, le sue sedute e le decorazioni sono una bellissima opera di ebanisteria realizzata nel Sedicesimo secolo.

Il duomo si trova in pieno centro storico, affacciato sull’omonima piazza, assieme alla torre campanaria che ha origini ancora più antiche, costruita infatti nell’Undicesimo secolo, la quale è stata rimaneggiata più volte pur avendo mantenuto la stessa struttura.

 

Via Vittorio Emanuele

 

Una delle strade storiche di Alba, tanto che è ancora detta Via Maestra. Qui si trovano l’area più turistica, nella quale dedicarsi allo shopping o godersi una passeggiata tra negozi tradizionali, botteghe e ristoranti caratteristici. Tutto ciò ovviamente immersi in un’atmosfera che riporta al passato, con edifici di epoca medioevale che contornano la via e locali i cui interni rispecchiano questo stile antico, recuperati da vecchi palazzi nobiliari.

Lungo questa arteria di collegamento troviamo anche altri luoghi da visitare, come Casa Do, residenza di origine Quattrocentesca, oppure Palazzo Mermet, una casa nobiliare dotata di torre costruita nel Settecento e poi più volte ristrutturata nel corso degli anni.

 

L’Alba sotterranea

 

Si tratta di un’area della città normalmente non visitabile, se non tramite prenotazione anticipata. Più che un luogo da visitare, in questo caso parliamo di un vero e proprio tour alla scoperta di parti della città nascoste alla vista del turista, proprio perché collocate nel sottosuolo.

In questo tour si viene accompagnati da una guida, nonché archeologo di professione, che racconterà la storia attraverso i reperti presenti.

In questa visita è possibile vedere i resti più antichi di epoca romana e medioevale, fino a parti più recenti. Il tutto si trova al di sotto dell’attuale manto stradale, in gallerie e cunicoli che un tempo appartenevano alla città ma su cui fu edificato nuovamente in periodi successivi.

Il tour, molto suggestivo se unito alla visita del Museo Civico per completare il quadro storico della città, permette di vedere luoghi e ambienti molto particolari, in una visita unica che pochissime città possono offrire.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*