Guide di viaggio: la Calabria

La Calabria è una delle regioni italiane presenti nel Sud Italia, nonchè la punta dello stivale, con quasi due milioni di abitanti, che confina a Nord con la Basilicata, mentre tutto il resto è bagnata dal Mar Tirreno a Ovest, mentre dal Mar Ionio ad Est.

Questa regione possiede cinque province: Reggio Calabria, Vibo Valentia, Crotone, Cosenza e Catanzaro (il capoluogo di regione), ed è quasi interamente costituita da montagne e colline.

Partendo da Sud, uno posti che suggerisco di visitare sicuramente è Riace, nella provincia di Reggio Calabria, il posto dove potrete trovare i cosiddetti Bronzi di Riace, delle statue, per l’appunto di bronzo, che rappresentano due uomini senza abiti, un soldato oplita e un re guerriero.

Le statue dei Bronzi di Riace sono di origini greche risalenti nel V Secolo a.C. e forse raffiguravano Tideo o Polinice, e Anfiarao oppure Eteocle.

I diretti interessati, a vedere queste opere, devono recarsi nel Museo Archeologico situato a Reggio Calabria, dove sono attualmente esposti dopo il restauro del museo.

Uno luoghi ideali per gli amanti dei parchi nazionali, dell’escursione, sarebbe il Parco Fluviale di Camigliatello Silano, situato in zona Centro-Settentrionale della regione.

In questo Parco fondato nell’anno 2009, i turisti possono praticare vari sport sia acquatici che non e possono affrontare tre sentieri: il sentiero arcobaleno, il sentiero salute e quello delle fontane.

Nel primo sentiero, quello arcobaleno, possiamo dire che il tempo stimato per il completamento è circa 80 minuti, effettuando 2,5 km.

Il sentiero della salute possiede una durata di 70 minuti percorrendo 2 km, mentre il Sentiero Fontane si estende di 3,2 km con una durata di circa due ore.

Un altro luogo calabrese da visitare sia per il mare splendido che per i monumenti che io propongo è Diamante, un luogo cosentino situato vicino al Mar Tirreno, dove abbiamo modo di potere visitare un’isolotto chiamato Isola di Cirella, un’isola che si può raggiungere dal porto di Diamante attraverso il pedalò o altri mezzi di imbarcazione, per gli amanti delle sfide di nuoto questa attraversata tra la terraferma e l’isola è l’ideale.

In quest’isola completamente disabitata, possiamo trovare dei ruderi di una torre che consisteva nell’avvistamento delle navi, ed è una torre eretta dai vice re di Napoli e sono presenti altri reperti archeologici legati a quel tempo, tra cui delle Posidonie oceaniche situate nei fondali dell’isola.

Nella parte Ionica della Calabria, possiamo trovare l’Isola di Capo Rizzuto, in provincia di Crotone, un luogo molto frequentato in estate, famoso perchè possiamo vedere il castello aragonese chiamato Le Castella, un’antica costruzione risalente nel XV Secolo d.C.

Il castello può essere raggiunto solamente nel periodo in cui c’è la bassa marea, attraverso una strada che può scomparire in caso di alta marea, inoltre molti video cinematografici sono stati girati in questo posto.

Sull’isola possiamo trovare due torri chiamate Torre Vecchia e Torre Nuova, un acquario dove possiamo ammirare gli habitat marini appartenente alla specie protetta.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*