ATP Cup: che cos’è e come funziona il torneo di tennis nato nel 2020?

atp cup

Quello dell’ATP Cup è un torneo internazionale di tennis relativamente recente, nato nel 2020 attraverso una formula innovativa che permette – a diverse nazioni – di fronteggiarsi in incontri di tennis singolare e doppio, al fine di stabilire quale sia la migliore nazione nella competizione tennistica che si svolge, come da struttura delle prime due edizioni, anticipando il primo Slam dell’anno, l’Australian Open. Inaugurata nel 2020, la manifestazione tennistica ha ottenuto un discreto successo, sia perchè in grado di sostituire – attraverso la sua formula – quella che era la Coppa Davis tradizionale, sia perchè è in grado di garantire punteggi e prestigio in campo internazionale. Infine, si tratta di un avvenimento tennistico importante per tutti quei giocatori che vogliono affrontare prove certamente non semplici all’inizio di una stagione, con avversari di grande valore. Ecco tutto ciò che c’è da sapere a proposito dell’ATP Cup e del suo funzionamento. 

 

Come funziona l’ATP Cup?

 

Il torneo di tennis si passa su una competizione determinata dalle nazioni partecipanti, che sono selezionate in base alla classifica dei rispettivi giocatori di ogni paese. La regola del torneo prevede che vengano scelti, da parte della nazione in questione, i 3 migliori giocatori di ogni paese, di cui almeno due che verranno utilizzati per gli incontri singolari, più altri tennisti che vengono stabiliti per il loro posizionamento in classifica anche nel doppio, purché giochino soltanto questa tipologia di partita. 

 

Affinché una nazione sia eleggibile, dunque, deve rispettare i criteri sopracitati. Le squadre qualificate vengono annunciate nella settimana successiva agli US Open, in base al posizionamento in singolare dei rispettivi giocatori, mentre le restanti sei nazioni che mancano all’interno del calendario definitivo vengono stabilite al termine delle ATP Finals. La nazione partecipante ha diritto a una wild card nel caso in cui non presenti dei tennisti posizionati in classifica, o il cui posizionamento sia inferiore rispetto a quello delle altre nazioni che potrebbero essere inclusi all’interno del torneo. In questo caso, dunque, il numero definitivo di nazioni che possono essere incluse non è più di 24 ma di 23.

 

Come si svolge il torneo ATP Cup

 

A questo punto, si può prendere in considerazione tutto ciò che riguarda la modalità di svolgimento del torneo ATP Cup. Il torneo permette di ordinare le 24 squadre partecipanti in 6 gironi che contengono 4 nazioni. Ogni nazionale affronterà l’altra all’interno del girone, in un numero totale di 3 partite per ogni squadra. Ogni partita si effettua al meglio delle tre vittorie, con due incontri di singolare e uno di doppio, le cui composizioni vengono stabilite dagli allenatori delle rispettive nazionali. Nel caso in cui una nazione vinca entrambi gli incontri in singolare, potrebbe decidere, di comune accordo, di non giocare il doppio, dal momento che questo stesso sarà ininfluente ai fini del punteggio.

 

Le prime due squadre classificate per ogni girone accederanno ad una fase di eliminazione diretta, a partire dai quarti di finale, con scontri che si svolgono attraverso la stessa formula. In base al ranking dei giocatori presenti all’interno del torneo, si otterranno anche dei punteggi specifici in base al posizionamento finale; la vittoria del torneo da parte di una nazione garantisce 250 punti per i primi 10 giocatori, 200 per i giocatori che vanno dall’undicesimo al venticinquesimo posto, 150 per i tennisti che vanno dalla 26a alla 50esima posizione, 75 per i tennisti tal cinquantunesimo al centesimo posto, 50 per coloro che hanno una posizione inferiore al centesimo posto.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*