Mal di denti: 5 rimedi naturali ed efficaci contro il dolore

mal di denti

Incubo fin da bambini, talmente noioso da essere da sempre il fastidio per antonomasia, il mal di denti può colpire chiunque e, spesso, ha il vizio di presentarsi nei giorni liberi, nel fine settimana o quando siamo in vacanza.

Ma cosa causa il mal di denti?

Le cause del mal di denti possono essere svariate, dalla gengivite a una carie, o un dente che si scheggia, una sacca gengivale, fino a casi più gravi.
Solo il dentista saprà dirvi con certezza cosa lo ha scatenato.

Certamente il primo consiglio è quello di prevenire il dolore, seguendo una buona routine di igiene quotidiana (quindi spazzolino, filo interdentale e collutorio) e andando regolarmente dal dentista, ma se il mal di denti ci coglie quando non possiamo corre da lui?

Forse non lo sapete, ma i rimedi della nonna e la natura possono venirci in aiuto.
Ecco alcuni metodi casalinghi per alleviare il dolore in attesa di farci visitare.

Impacchi di ghiaccio

Se il dolore è forte, pulsante ed associato a gonfiore possiamo provare a fare degli impacchi di ghiaccio, che possono donarci sollievo calmando l’infiammazione..
Per non “bruciarsi” la pelle avvolgete il ghiaccio in uno straccio o in un sacchetto gelo ed appoggiatelo sulla guancia, in corrispondenza del dolore, per 15/20 minuti, poi ripetere dopo una mezz’ora.

Chiodi di garofano

Altro rimedio che vi suggeriamo sono i chiodi di garofano che, soprattutto in inverno, magari teniamo nella dispensa per fare il vin brulè.
Conosciuti e utilizzati fin dalla antichità, hanno proprietà antisettiche ed anestetizzanti.
Tenere un chiodo di garofano in bocca sulla gengiva dolorante, quindi, disinfetta ed allevia il dolore.
Se, poi, avete in casa addirittura l’olio essenziale, potete bagnarci un batuffolo di cotone e lasciarlo sul dente incriminato, sortendo gli stessi effetti.

Risciacqui con le tisane

Spesso abbiamo in casa la camomilla, ma ricordiamoci che non è il solo fiore ad avere proprietà calmanti e lenitive: Karkadémalvamenta e salvia hanno le stesse proprietà.
Potete quindi provare a farvi una tisana di questo tipo, magari in versione “concentrata”, usando due bustine assieme, e risciacquarvi la bocca ripetutamente.
Attenzione però alla temperatura dell’acqua: se l’acqua tiepida dona sollievo, quella troppo calda può dare fastidio e peggiorare la situazione.

Risciacqui con acqua salata

Anche questi possono rivelarsi utili.
L’ acqua deve essere molto salata, quindi usate pure due cucchiai per un bicchiere di acqua tiepida.
Oltre al sollievo dato dal lieve calore, il sale aiuta a disinfettare e a far sgonfiare una eventuale gengiva ingrossata.

Whisky

Ebbene sì: anche il whisky veniva usato per alleviare il mal di denti, poiché l’alcool che contiene allevia il dolore anestetizzando la zona dolorante.
Visto che siamo in Italia, e non in Texas, la buona vecchia grappa andrà bene comunque.
Prendetene un sorso e tenetelo nel punto in cui avvertite il dolore per un minuti, poi sputatelo.
Mi raccomando: non ingeritelo, o l’assunzione di alcool aumenterà ancora di più l’infiammazione e, passato l’effetto anestetizzante, starete peggio di prima.

Ricordate sempre che anche un mal di denti non è mai da sottovalutare, perché può nascondere infezioni o danni alla struttura del dente che non devono essere sottovalutati.
La raccomandazione, quindi, è sempre di contattare il proprio dentista il prima possibile per prenotare un appuntamento, e considerare questi rimedi per il dolore solo un supporto per mitigare il dolore nella attesa!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*