Piscina: come scegliere il miglior modello per la propria casa

Negli ultimi anni, numerose statistiche hanno dimostrato l’incremento della vendita di piscine a prezzi competitivi sul mercato, imponendosi come un vero e proprio must have soprattutto tra chi possiede ampi spazi in giardino oppure un terrazzo molto spazioso.

Bisogna però far attenzione ai modelli che si scelgono: ovviamente esistono tantissime soluzioni che si possono prendere in considerazione, ognuna si può adattare alle proprie esigenze.

Quale tipo di piscina prediligere e quale budget prevedere

In generale si possono distinguere tre tipologie di piscine:

  • interrate: possiedono l’indiscusso vantaggio di integrarsi al proprio terreno. Optare per questa tipologia prevede un investimento non indifferente e tra le altre cose occorrono delle autorizzazioni da parte del Comune. Ma sicuramente tra i vari benefici che si possono annoverare, stabilità e longevità sono impareggiabili. In aggiunta bisogna considerare anche il plus valore che viene conferito all’abitazione grazie alla piscina interrata;
  • semi-interrate: già da come si evince dal termine stesso, si tratta di una tipologia di piscina che presenta una parte fuori terra e l’altra invece interrata. Anche in questo caso, stabilità e plus valore sono garantiti! Tuttavia, questa piscina è consigliata per chi possiede un terreno in pendenza o a dislivello;
  • fuori terra: grazie ai costi accessibili, non sono poche le persone che hanno deciso di optare per questa piscina. È meno costosa ed è più facile da installare, oltre a prevedere tempi di montaggio davvero molto ridotti. Si può scegliere in diverse misure e forme e naturalmente non prevede il disbrigo di pratiche burocratiche a differenza invece delle prime due tipologie.

Su quale forma di piscina occorre focalizzare l’attenzione

La scelta dipenderà dalle proprie esigenze.

Sul mercato esistono tantissimi modelli, tra i più conosciuti citiamo quelli:

  • a forma ovale: consente di nuotare in totale relax, è ideale sia per gli amanti dello sport che per coloro che vogliono staccare abitualmente dalla solita routine quotidiana e rilassare le membra per qualche tempo;
  • a forma rettangolare: è la più amata per via del suo aspetto prettamente classico;
  • a forma libera: grazie alla sua forma prettamente atipica si può adattare a qualunque tipologia di terreno.

 

La scelta del luogo di installazione

 

Prima di iniziare la progettazione è necessario saper scegliere il luogo dove ubicare la piscina. Naturalmente parliamo della piscina interrata e semi-interrata.

Per essere certi che il terreno sia consono ad ospitare la suddetta struttura è di vitale importanza contattare dei professionisti del settore che valuteranno sia il tipo di terreno che lo spazio a disposizione.

Per tale ragione è opportuno rivolgersi a chi del proprio lavoro ne ha fatto una vera e propria passione, affidandosi solo a persone esperte in grado di offrire a tutti coloro che lo desiderano una vasta gamma di prodotti adatti alle proprie esigenze e al proprio portafoglio.

Scegliere con cura e attenzione l’azienda di riferimento è necessario affinché il tutto venga svolto a regola d’arte e non ci siano sorprese una volta ultimati i lavori.

 

 

Fonte: piscinelaghetto.com

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*